Come sostenere il Teatro Carani

Si può chiedere di diventare Soci della Fondazione Teatro Carani

In questo caso occorre contattare direttamente il dott. Francesco Fornari allo 0536-980535 oppure via mail a francesco.fornari@pgascari.it. Egli provvederà ad inoltrare la richiesta al Consiglio Direttivo che a norma di Statuto è l’organo che può rilasciare l’autorizzazione.

Si può partecipare come Socio Sostenitore

Possono ottenere la qualifica di Soci Sostenitori le persone fisiche o giuridiche e gli Enti Pubblici o privati che, condividendo le finalità della Fondazione versano, in data antecedente l’inizio della prima stagione teatrale, l’importo di almeno euro 10.000 (diecimila).
I conferimenti effettuati dai Soci Sostenitori confluiscono al Fondo di Gestione e saranno utilizzati per l’attività di gestione della Fondazione e non per la ristrutturazione.

Si può contribuire al restauro del Teatro Carani tramite un’erogazione liberale (Art Bonus)

Chiunque può effettuare una erogazione liberale di qualsiasi importo, anche contenuto. Le erogazioni liberali confluiranno al Fondo di Gestione che verrà utilizzato l’attività di gestione e programmazione teatrale e non per la ristrutturazione. I nomi dei donatori saranno pubblicati sul sito web del Teatro, salvo diversa disposizione.

Si può effettuare un’erogazione liberale per qualunque importo anche modico

Tale erogazione confluirà al Fondo di Gestione che verrà utilizzato per la gestione dell’attività teatrale e non per la ristrutturazione. In virtù del recente DL n.73/2022 cosiddetto “Decreto Semplificazioni” pubblicato sulla G.U. 21.6.2022 n.143 vengono garantiti agli Enti del Terzo Settore (ETS), e quindi anche alla Fondazione, alcuni tra i benefici fiscali più rilevanti per le realtà non profit e previsti dal Codice del Terzo settore (CTS) tra le quali le agevolazioni, sotto forma di detrazioni e deduzioni, in caso di erogazioni liberali in denaro o in natura previste dall’art.83 del codice del terzo settore e in particolare:

Detrazione Irpef del 30%

Sulle erogazioni liberali effettuate dalle persone fisiche, in denaro o in natura, per un importo complessivo in ciascun periodo d'imposta non superiore a 30.000 euro, a condizione che il versamento sia eseguito tramite banche o uffici postali ovvero mediante altri sistemi di pagamento tracciabili. Il limite massimo dell’erogazione agevolabile su cui calcolare la detrazione del 30% è dunque fissato in 30.000 euro.

Esempio:
Un contribuente che versa nel corso del 2022 tramite bonifico bancario l’importo di € 500 alla Fondazione potrà fruire di una detrazione di € 150 pari al 30% della erogazione effettuata.

Deduzione nel limite del 10%

Del reddito complessivo dichiarato delle erogazioni liberali in denaro o in natura effettuate da persone fisiche, enti e società. Se la deduzione risulta di ammontare superiore al reddito complessivo dichiarato, l'eccedenza può essere computata in aumento dell'importo deducibile dal reddito complessivo dei periodi di imposta successivi, ma non oltre il quarto, fino a concorrenza del suo ammontare.

Esempio:
Un contribuente che nel 2022 ha un reddito imponibile di € 50.000 potrà dedurre nella propria dichiarazione dei redditi fino ad un importo di € 5.000 (pari al 10% di € 50.000) a titolo di erogazione liberale effettuata a favore della Fondazione; l’eventuale importo erogato in eccesso sarà deducibile dal reddito degli esercizi successivi.

Si può destinare il 5 per mille alla Fondazione Teatro Carani

Il 5 per mille rappresenta uno strumento molto utile per gli enti no profit che operano nei settori di interesse sociale e culturale, come appunto la nostra Fondazione. Nel momento in cui il contribuente predispone la dichiarazione dei redditi, potrà infatti decidere di destinare il 5 per mille alla Fondazione Teatro Carani ETS.

Esempio:
il contribuente deve pagare 3.000 euro di tasse; può quindi destinare alla Fondazione 15 euro (ossia 3000 / 1000 x 5 => il 5 per mille appunto).

In particolare è necessario che nella dichiarazione dei redditi (modello 730 o Modello Persone Fisiche), il contribuente firmi il riquadro dedicato al sostegno degli Enti del Terzo Settore, e inserisca il codice fiscale 94204230364 della Fondazione Teatro Carani ETS.
Chi non presenta la dichiarazione dei redditi può compilare la Scheda per la scelta della destinazione del 5 per mille dell'Irpef (pag. 6-7 del modello CU), firmando nel riquadro dedicato al sostegno degli Enti del Terzo Settore e indicando il codice fiscale di Fondazione Teatro Carani ETS 94204230364.